Vi officiava la Confraternita della Buona Morte, istituita alla fine del 1500 dal vescovo Carlo Bascapè.

La pala dell'altare, rappresentante la Deposizione, è di Guglielmo Caccia detto il Moncalvo. Sulla destra il Giudizio Universale, opera di Pier Francesco Mazzucchelli detto il Morazzone.

Ai lati dell'altare due personaggi legati al culto dei defunti: a destra San Gregorio Magno (a cui si fa risalire l'origine delle messe per i defunti dette "gregoriane") e Sant'Odilone abate di Cluny, che diffuse la festa della commemorazione dei defunti del 2 novembre.

Ornano la cappella altri affreschi che sviluppano il tema della meditazione della morte.



ritorna alla pagina precedente