È ornata dalla settecentesca pala d'altare di Giacinto Brandi, che rappresenta l'Angelo Custode.

Splendido il paliotto policromo dell'altare.

La cappella può considerarsi il trionfo di Antonio D'Enrico detto Tanzio da Varallo, suoi sono:



ritorna alla pagina precedente